Aciss onlus

Vai ai contenuti

Menu principale:

Spirito

Chi siamo

Due sono i criteri di base che sono alla base del nostro Piano Programma Pluriennale: La collaborazione attiva non l’ assistenzialismo che è il concetto di base del "modus operandi" del nostro gruppo associativo. L’ottimizzazione dell’unica risorsa che c’è in abbondanza in Africa: l’Uomo.
L’Uomo inteso come fruitore del servizio: il malato. Bisogna neutralizzare una sorta di fatalismo nei confronti della malattia e della morte propria dell’Africa che se da una parte è importante elemento di accettazione come inevitabili situazione di grande dolore sia fisico sia psicologico, dall’altra è responsabile di una sorte di inerte rassegnazione.
La malattia ed il dolore possono essere combattute, la morte procrastinata. L’Uomo inteso come erogatore del servizio:  personale sanitario. In Africa la medicina è prevalentemente clinica la diagnosi e la conseguente terapia si basa sul sintomo mentre marginale, per ovvie croniche carenze, è il ricorso ad esami strumentali o analisi di laboratorio. L’aggiornamento costante del personale, in confronto periodico con operatori sanitari europei, l’apprendimento e l’utilizzo di elementari mezzi diagnostici di supporto, sono elementi imprescindibile per una buona sanità soprattutto di frontiera. L’uomo inteso come gestore del servizio. La gestione sia delle risorse sia delle forme di finanziamento devono essere locali.
Amministrare con oculatezza, controllare la spesa, trovare localmente fonti almeno parziali di autofinanziamento, sono elementi educativi fondamentali sia per inserire profondamente gli elementi innovativi del presente piano sanitario nel contesto sociale locale sia per affrancarlo dagli aiuti esterni. Il presente piano programma deve essere letto ed interpretato come parte integrante del sistema sociale locale non come corpo estraneo quasi imposto.

Torna ai contenuti | Torna al menu